Vantaggi e svantaggi camini a legna

camini legno

Il camino a legna, oltre a scaldare in termini di temperatura, riesce anche in un compito ben più arduo: riempire di un calore particolare l’atmosfera domestica, creando un ambiente accogliente e rilassante.
Il più classico dei caminetti.
Per questo motivo, nonostante per molti i camini elettrici o quelli a gas presentino vantaggi notevoli in termini di comodità e pulizia, sono sempre i classici caminetti a legna a scaldare il cuore degli italiani. Il camino a legna è veramenteil top per locali rustici e taverne, forse perchè unisce il calore del fuoco ad un piacevole scoppiettio , quello della legna. Il fuoco, quello vero, è ben in vista, e capace di conquistare ancora migliaia di persone, che lo preferiscono alle fiamme finte dei camini elettrici o al gas dei camini a bioetanolo. Nonostante questi vantaggi, il camino a legna richiede un certo impegno. Innanzitutto, ci si deve procurare il “carburante”, ovvero il legname. La legna da ardere, una volta comprata, può richiedere ore per essere sistemata in cataste, in un luogo al riparo da precipitazioni ed eccessiva umidità, che la renderebbero inutilizzabile.
Vantaggi e svantaggi del camino a legna.
Inoltre, l’accensione del caminetto a legna richiede un pizzico di accortezza e, senza i consigli della nonna, diventa quasi inevitabile l’utilizzo di prodotti chimici per l’accensione, come la famosa Diavolina. Se siete tra quelli a cui di questo non importa, allora andate sul sicuro e non lasciatevi scappare il piacere di una comoda domenica invernale trascorsa in tutta comodità davanti ad uno scoppiettante caminetto, rigorosamente a legna.

Newsletter

Tieniti aggiornato sui nostri prodotti o promozioni