Certificazioni antieffrazione: occhio alla regolamentazione per una massima sicurezza

I test antieffrazione sono stati determinati a livello europeo secondo uno standard che definisce i gradi di effrazione dei prodotti di sicurezza. Il test prevede un tempo limitato di attacco su un determinato prodotto, con un'attrezzatura limitata. 

Si simula dunque l’azione del ladro e si assegna una classe in base al tempo impiegato da questo per compiere l'effrazione. Le classi sono 6, e ognuna prevede una simulazione diversa con l’utilizzo di determinati strumenti. Il test è positivo quando al termine del tentativo di effrazione, non sia stato possibile creare un passaggio di un tampone delle dimensioni della testa di una persona.

Dotarsi di sistemi di sicurezza che abbiano una classe antieffrazione molto alta è il primo passo per proteggersi da malintenzionati. Contattaci per maggiori informazioni e potremmo farti da guida nel mondo di Nurith, gli infissi studiati per garantire elevatissimi livelli di sicurezza.

Newsletter

Tieniti aggiornato sui nostri prodotti o promozioni